Al circolo di Torino è andata anche la medaglia d’argento per la categoria dell’offerta culinaria

Si è tenuta in Spagna, al Golf Son Gual di Palma de Mallorca, la cerimonia di premiazione 2016 della “World of Leading Golf”, organizzazione internazionale che riunisce i club più noti e apprezzati in quasi 20 paesi europei, selezionati sulla base di severi criteri di qualità. Nella classifica finale spicca come migliore green d’Italia il Royal Park I Roveri: il golf club di Torino, con i suoi percorsi firmati da architetti del calibro di Trent Jones, Hurzdan e Fry, si è posizionato al 12° posto della top list generale che ha visto primeggiare il Portogallo con il Monte Rei Golf & Country Club.
AttilioGirello_PatriziaCervaAi Roveri, che si trova nella suggestiva cornice di una delle antiche residenze reali di caccia dei Savoia, è andata anche la medaglia d’argento europea per la miglior offerta culinaria, un riconoscimento questo andato al Golf Club Beuerbrug (Germania). L’enogastronomia d’eccellenza della tradizione italiana, con il ristorante curato dallo chef Attilio Girello e da Patrizia Cerva, è una delle componenti più apprezzate del golf club di Torino, che lo scorso anno aveva già conquistato il prestigioso premio di “migliore impressione generale” proprio per la qualità dei percorsi e dell’ospitalità, abbinata alla bellezza di una location immersa nel cuore del Parco regionale della Mandria, ai piedi delle Alpi.

 

Nella foto lo chef Attilio Girello e Patrizia Cerva                                                                                  che curano il ristorante del Royal Park I Roveri di Torino

News