Col WGC Cadillac Championship che si disputa da oggi al 6 marzo sul percorso del Trump National Doral, a Miami in Florida, la stagione del golf professionistico entra nel vivo. Non vi saranno giocatori italiani in questo primo dei quattro tornei annuali del World Golf Championships, il mini circuito le cui gare sono inserite in tutti i più importanti tour. Il field, naturalmente, è di altissima qualità per la presenza tra i 68 al via di quasi tutti i migliori giocatori del ranking mondiale, tra i quali spiccano Jordan Spieth, numero uno, e gli altri nove che lo seguono in graduatoria: l’australiano Jason Day, il nordirlandese Rory McIlroy, Bubba Watson, Rickie Fowler, lo svedese Henrik Stenson, l’inglese Justin Rose, Dustin Johnson, campione uscente, l’australiano Adam Scott e Patrick Reed.

Adam Scott (nella foto), reduce dal successo nell’Honda Classic e dal secondo posto ottenuto la settimana precedente nel Northern Open, è il favorito. Ad agevolarlo nella corsa al titolo potrebbero essere anche le scarse condizioni di forma di Jordan Spieth e di Rory McIlroy, ma sicuramente non dovrà sottovalutare il connazionale Jason Day e Rickie Fowler. Ci sono, naturalmente, tanti altri ottimi elementi che si candideranno per ruoli da protagonista tra i quali lo spagnolo Sergio Garcia, il nordirlandese Graeme McDowell, il giapponese Hideki Matsuyama e il sudafricano Louis Oosthuizen, a segno la scorsa settimana nel Perth International (Eurotour). Da decifrare Phil Mickelson, Jim Furyk, il tedesco Martin Kaymer e il sudafricano Charl Schwartzel.

Il montepremi è di ben 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.

News