Il Campionato Nazionale Open – in programma dal 6 al 9 aprile al Golf Club Le Fonti di Castel San Pietro Terme (Bo) – dà inizio al circuito di eventi golfistici dell’Italian Pro Tour. Il torneo, anticipato il 5 aprile dalla Pro Am, rappresenta il primo appuntamento ufficiale per il golf italiano nell’ambito del “Progetto Ryder Cup 2022”. La 77esima edizione della gara più longeva della Federazione Italiana Golf vedrà in campo i principali esponenti del panorama nazionale. Spettacolo assicurato (ingresso gratuito) sia in campo sia fuori dalle corde: il circolo bolognese ha infatti previsto un ricco programma di eventi per tutti i giorni di gara sia per appassionati sia per “non golfisti”. 

Formula di gioco – La competizione si articolerà sulla distanza di 72 buche, suddivise in 4 round da 18. Dopo i primi due giri continueranno il torneo i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Il montepremi è di 50.000 euro con prima moneta di 7,250 euro. La settimana di grande golf si aprirà martedì 5 aprile con la Pro Am (partenza shot gun alle 12), che metterà in sfida 30 team formati da un professionista e tre dilettanti. Matteo Manassero scenderà in campo con i tre golfisti che si sono aggiudicati l’asta benefica di ActionAid, charity partner del Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG. La partnership con ActionAid darà vita a molte altre iniziative con finalità di beneficenza in favore della lotta all’abbandono scolastico e all’emarginazione sociale.

Field – Saranno 120 i partecipanti (103 professionisti) al Campionato Nazionale Open, prima di 11 gare che comporranno il calendario dell’Italian Pro Tour. Molti i professionisti di esperienza internazionale come Marco Crespi, Alessandro Tadini (nella foto), Matteo Manassero, Matteo Delpodio, Lorenzo Gagli e Nino Bertasio. Grande attesa per vedere in azione Matteo Manassero, 23enne con ben 4 vittorie nell’European Tour, tra cui il prestigioso BMW PGA Championship del 2013. Fra i pretendenti al titolo, anche il campione in carica Alessandro Tadini, il quale, grazie ai successi del 2009 e del 2012, occupa un ruolo preminente nell’albo d’oro. Si candida a una parte da protagonista Lorenzo Gagli, a segno nell’edizione 2010: “Sarà davvero stimolante competere con così tanti campioni – ha affermato il 30enne fiorentino – e spero di potermi inserire nella corsa al titoloHo la giusta carica agonistica per disputare una stagione su alti livelli. Tornerò molto volentieri al Golf Club Le Fonti, circolo al quale mi legano ricordi di belle vittorie in ambito giovanile”. Insieme ai professionisti scenderanno in campo molti dei migliori amateur del panorama nazionale, tra cui Guido Migliozzi (trionfatore negli Internazionali di Portogallo lo scorso febbraio) e Luca Cianchetti, che ha già dato prova di potersi imporre in una gara professionistica (Abruzzo Open 2015, Alps Tour).

Il percorso di gara – Progettato dall’architetto Ivano Serrantoni – Presidente del GC Le Fonti sin dalla sua nascita – il percorso (par 72) ha già ospitato manifestazioni agonistiche di alto livello. Oltre alle Qualifying School del Ladies European Tour (2006 e 2007), il circolo bolognese è stato il teatro di gara di tre tappe dell’Alps Tour dal 2009 al 2011.  Il percorso, che si estende su 6480 metri, è situato nell’affascinante Valle del Sillaro caratterizzata da un microclima mite e salubre, contornata da dolci colline.

Programma di eventi – Il Golf Club Le Fonti ha previsto un programma di eventi in tutti i giorni di gara sia per appassionati sia per “non golfisti”. Per testare la propria abilità golfistica saranno organizzati corsi dimostrativi e lezioni di prova con maestri certificati (anche per i più piccoli con la “US Kids House”). Parallelamente al contesto di gara, il pubblico potrà degustare prodotti tipici regionali attraverso percorsi enogastronomici e visitare i corner espositivi degli sponsor all’interno del “Le Fonti Golf Village”.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour si avvale del sostegno di Konica Minolta, Frosecchi e Franco Bosi Argenti, ActionAid (Charity Partner) e Sky Sport (Media Partner). Il Campionato Nazionale Open avrà il supporto dei seguenti Partner Istituzionali: Regione Emilia Romagna, Comune di Castel S. Pietro Terme, Con Ami, Stai, Coni Regionale, Area Blu. I Media partner saranno QN, Resto del Carlino e Radio Bruno. Il torneo beneficerà del contributo dei seguenti sponsor: Palazzo di Varignana, Allianz Bank, IMA Spa, Itas Assicurazioni, Maserati Bluvanti, Gruppo Fiori, Anusca Palace Hotel, Tedeschi, Segafredo, Scarabelli, Terme di Castel S. Pietro Terme, Patch Europe, Cerelia, Del Monte, CIMS, Precision.

Progetto contro il fumo – Il Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf, coordinato da Alessandro Rogato e Barbara Zonchello, rispettivamente Presidente e Direttore, aderisce al progetto lanciato dall’Alps Tour “contro il fumo”. Durante il torneo sarà quindi vietato fumare (comprese sigarette elettroniche e tabacco) sul percorso e nelle aree del driving range, del putting green e del chipping green.

 

Fonte Federgolf

News