Thomas Bjorn è stato nominato capitano della squadra europea per la prossima Ryder Cup, che si terrà in Francia, sul percorso de Le Golf National, a Parigi (Guyancourt), dal 28 al 30 settembre 2018. Il 45enne di Silkeborg è il primo danese a ricevere l’incarico che gli è stato assegnato da una commissione formata da Keith Pelley (CEO European Tour), Darren Clarke, Paul McGinley e Josè Maria Olazàbal (ultimi tre capitani europei) e da Henrik Stenson (vincitore Race to Dubai 2016 e membro del Comitato Tornei dell’European Tour).
“E’ il giorno più bello della mia carriera – ha detto il danese –. Sono veramente onorato  di poter rappresentare l’Europa come capitano. Non vedo l’ora di vivere i prossimi 20 mesi per riconquistare tutti insieme il trofeo”.
Bjorn ha disputato tre volte la gara con l’Europa sempre vincitrice (1997, 2002, 2014). Inoltre ha maturato una buona esperienza come vice capitano, carica che ha ricoperto in quattro occasioni chiamato dai capitani Bernhard Langer (2004), Colin Montgomerie (2010), José María Olazábal (2012) e Darren Clarke quest’anno all’Hazeltine National. Ha esordito in Ryder Cup come giocatore nel 1997 in Spagna a Valderrama, nella prima edizione europea fuori dal Regno Unito e ora debutterà come capitano in Francia nella seconda lontana dalla Gran Bretagna.
E’ sull’European Tour ininterrottamente dal 1996 dove ha colto quindici titoli tra i quali quelli nell’Open de España (1998), nel Dubai Desert Classic (2001), nel Johnnie Walker Championship (2011) e l’ultimo nel Nedbank Golf Challenge (2014). Nel suo palmares anche due successi nel Japan Tour e tre nel Challenge Tour. Si è classificato due volte secondo nell’Open Championship, ma uno lo perse per un gesto di rabbia: dopo un’uscita sbagliata da un bunker sbatté il bastone sulla sabbia ed ebbe due colpi di penalità praticamente decisivi per il risultato.
Conosce molto bene il percorso de Le Golf National, avendo disputato l’Open di Francia 14 volte con il terzo posto del 2007 miglior piazzamento.

News