Il gallese Stephen Dodd ha vinto con 204 colpi (69 64 71, -9) la sesta edizione del Senior Italian Open presented by Villaverde Hotel & Resort sull’impegnativo percorso del Golf Club Udine (par 71). Ha avuto ragione in un acceso finale del connazionale Phillip Price, alla prima gara nel circuito, che ha sottolineato la supremazia gallese con il secondo posto (205, -8). Al terzo lo svizzero André Bossert e lo svedese Magnus P. Atlevi (206, -7) e al quinto l’argentino Cesar Monasterio (207, -6).

Primi tra gli italiani Costantino Rocca (74 73 74) e Mauro Bianco (73 73 75), quarantunesimi con 221 (+8), quindi Gianluca Bolla, primo degli amateur, 48° con 222 (+9), Carlo Alberto Acutis 52° con 225 (+12), Filippo Clerici (am) 54° con 228 (+15), Marco Bellini (am) 55° con 229 (+16) e Giuseppe Calì, 56° con 230 (+17).

Sono mancati un po’ alle attese alcuni giocatori che potevano aspirare al titolo quali gli inglesi Barry Lane, sesto con 208 (-5) e Philip Golding, nono con 209 (-4), lo statunitense Tim Thelen, 12° con 210 (-3), e gli spagnoli Santiago Luna e Pedro Linhart, 25.i con 214 (+1).

 

Il Golf Club Udine, al battesimo internazionale, ha ricevuto gli  unanimi apprezzamenti dai giocatori per la sua bellezza e per l’ottimo stato in cui è stato presentato. Le 18 buche, disegnate dagli architetti Marco Croze, John Harris e Fulvio Bani, si snodano in uno splendido contesto paesaggistico seguendo la morfologia dei colli, tra querce e alberi secolari, con un manto erboso molto curato.

I RISULTATI

News