European Tour si uniforma al sistema statunitense e a partire dalla prossima Ryder Cup (28-30 settembre 2018, Le Golf National vicino a Parigi), concederà al proprio capitano, il danese Thomas Bjorn, la scelta di quattro wild card, anziché le precedenti tre.

In pratica, per aumentare le wild card, è stato ridotto da cinque a quattro il numero dei qualificati attraverso la World Points List, desunta dalla graduatoria mondiale; mentre è rimasto invariato in quattro il numero degli ammessi con l’European Points List, che tiene invece conto delle prestazioni sul circuito.

I punti validi per entrare nel team europeo della prossima Ryder Cup potranno essere acquisiti a iniziare dal D+D Real Czech Masters (31 agosto-3 settembre 2017), mentre è ancora da decidere quale sarà l’ultimo evento valido nel 2018.

Tra le altre novità, i giocatori potranno conservare la membership europea (obbligatoria per fare parte del team), disputando nel circuito almeno quattro tornei l’anno, e non più cinque, esclusi major e WGC e non potranno essere nominati capitani o vice capitan coloro che dal 2018 non si atterranno a questa norma.

News