E’ arrivato l’incentivo olimpico: chi vincerà la medaglia d’oro ai Giochi di Rio 2016 sarà invitato in tutti i Major del 2017. Il “premio” riguarda sia la medaglia maschile sia quella femminile

Sin troppo chiaro l’intento del Comitato Olimpico e l’ “interesse” di chi gestisce le gare più importanti del mondo: l’invito ai Major serve a Rio per stimolare anche i grandi del circuito (non i grandissimi che i Majors li vincono e si guadagnano il pass)  a partecipare alla competizione a cinque cerchi. Ai Major, invece, avere sul tee di partenza la medaglia d’oro olimpico serve per accrescere ulteriormente immagine e fascino. In attesa di conoscere chi si qualificherà (ecco l’attuale ranking maschile e quello femminile), il timore è che ad agosto a Rio scendano in campo le seconde linee del ranking. Il concetto di bandiera o nazionale è quasi assente nel golf, uno degli sport più individualisti in assoluto: il professionista gioca per sè stesso, quasi mai per una Nazionale. La Ryder Cup è un capitolo a parte, lo sappiamo. Come se non bastasse, alle Olimpiadi al vincitore va la medaglia e un posto nella storia, non essendoci in palio assegni. In un qualsiasi torneo del circuito invece…

(nella foto Amad Scott che non andrà a Rio per scelta)

News