Nel secondo giro della finale della Qualifying School dell’European Tour, che si sta svolgendo sui due percorsi del Tour Course (par 70) e dello Stadium Course(par 72), al PGA Catalunya Resort di Girona in Spagna, Edoardo Molinari (nella foto) ha guadagnato dieci posizioni e con 134 colpi (66 TC 68 SC, -8) si trova ora al quinto posto. Al torneo, programmato su 108 buche, prendono parte 156 concorrenti, compresi sei italiani, che si contendono le “carte” per il circuito maggiore 2017. Dopo 72 buche, in cui i partecipanti si alternano sui due tracciati, il taglio lascerà in gara i primi 70 classificati e i pari merito al 70° posto che completeranno le ultime 36 allo Stadium Course. Al termine, i primi 25 avranno la “carta” categoria 15 per l’anno prossimo e i rimanenti potranno competere nel Challenge Tour 2017.
Questa la classifica provvisori per gli altri cinque azzurri in campo: Enrico Di Nitto 54° con 139 (70 SC 69 TC), Lorenzo Gagli 71° con 140 (71 SC 69 TC, -2), Matteo Delpodio 82° con 141 (73 SC 68 TC, -1), Andrea Maestroni 95° con 142 (68 TC 74 SC) e Marco Crespi 138° con 146 (75 SC 71 TC, +4).
Al comando c’è l’inglese Richard McEvoy (132 – 63 TC 69 SC, -10) che è stato raggiunto dal connazionale Robert Coles (64 TC 68 SC) e i due sono seguiti con 133 (-9) dal tedesco Christian Braeunig e dall’inglese Aaron Rai. Tra i giocatori più noti, tutti vincitori sull’European Tour, sta risalendo il nordirlandese Michael Hoey (5 titoli), 27° con 137 (-5), ha perso qualcosa il sudafricano Garth Mulroy, 35° con 138 (-4), e sono in grande difficoltà lo spagnolo Alvaro Quiros (6 vittorie), 95° con 142 (par), e l’australiano Brett Rumford (5 successi), 150° con 148 (+6).

I RISULTATI

News