Edoardo Molinari (nella foto), Nino Bertasio e Philip Geerts, dilettante del Parco di Roma, saranno al via del BMW South African Open (torneo in combinata tra European Tour e Sunshine Tour), in programma dal 12 al 15 gennaio a Glendower di City of Ekurhuleni, in Sudafrica.

“Stella” della manifestazione il nordirlandese Rory McIlroy, numero due mondiale e deciso a tornare leader del world ranking. Tra i suoi più attendibili avversari i sudafricani, che sono in numero preponderante e che si affidano, tra gli altri, alle due glorie Ernie Else Retief Goosen, al campione uscente Brandon Stone, a Hennie Otto, vincitore di due Open d’Italia, a Thomas Aiken e a Jaco Van Zyl. Altri possibili protagonisti gli inglesi Andy Sullivan e David Horsey, il gallese Jamie Donaldson, Trevor Dodds della Namibia e due giovani emergenti, il francese Romain Langasque e il belga Thomas Detry.

Per Molinari e Bertasio è il terzo impegno stagionale. Entrambi sono usciti al taglio in Australia, poi il primo ha ottenuto un buon 14° posto a Hong Kong e appare avviato verso la miglior condizione. Bertasio, 67° a Hong Kong, sta cercando il passo dell’ottima scorsa stagione. Philip Geerts, che sta facendo esperienza in un mini circuito sudafricano, è entrato nel field con il secondo posto (67, -5) nella qualifica al Benoni CC, alle spalle del sudafricano Callum Mowat (65, -7). Sarà seguito sul campo dal maestro Paolo Pustetto. Il montepremi è di 1.035.000 euro con prima moneta di 164.409 euro.

 

News