Dopo il secondo giro del Fatima Bint Mubarak Ladies Open, l’islandese Olafia Kristinsdottir con 131 (65 66 , -13) ha portato a tre colpi il vantaggio sulle immediate inseguitrici, le inglesi Georgia Hall e Holly Clyburn, la statunitense Beth Allen e la francese Gwladys Nocera (134, -10).
Nel  torneo del Ladies European Tour, che si sta svolgendo sul percorso del Saadiyat Beach Golf Club (par 72) nell’Emirato di Abu Dhabi, sono rimaste in gara le italiane Giulia Sergas, 41ª con 141 (72 69, -3), e Stefania Croce, 46ª con 142 (72 70, -2), mentre sono uscite al taglio, caduto a 143 (-1), Diana Luna (73 75) e Sophie Sandolo (81 67), 102.e con 148 colpi (+4).
Tornando all’alta classifica sono in sesta posizione con 135 (-9), l’austriaca Christine Wolf, l’inglese Melissa Reid e l’australiana Sarah Kemp e in nona con 136 (-8) la finlandese Minea Blomqvist. Più defilata la danese Nicole Broch Larsen, 22ª con 139 (-5).
Olafia Kristinsdottir (nella foto), 24enne di Reykjavik approdata nel circuito dal LET Access, ha preso il largo con sette birdie e un bogey per il 66 (-6). Giulia Sergas ha risalito la classifica di quindici gradini con un parziale di 69 (-3) dovuto a sei birdie e a tre bogey e Stefania Croce di dieci con un 70 (-2) frutto di quattro birdie e di due bogey. Per Diana Luna 75 (+3) colpi con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey e per Sophie Sandolo generoso, ma vano tentativo di recuperare con un ottimo 67 (-5, con sei birdie e un bogey) il pesantissimo 81 (+9) iniziale. Il montepremi è di 490.435 euro.

I RISULTATI

News