Nella 41a edizione Europa battuta 17-11. Spettacolare e appassionante il match tra Patrick Reed e Rory McIlroy

Come da pronostico della vigilia, Gli Stati Uniti sono riusciti a riportare a casa la Ryder Cup battendo l’Europa ad Hazeltine, in Minnesota. La squadra di Davis Love III ha conquistato i 14½ punti necessari per strappare il trofeo all’Europa: Ryan Moore ha aritmeticamente consegnato il trionfo agli Usa firmando il 15° punto. Protagonista assoluto della squadra americana è stato Patrick Reed che in un match appassionante e spettacolare ha battuto l’anima della squadra europea, Rory McIlroy.
Dopo tre edizioni consecutive vinte dal Vecchio Continente, gli Usa tornano in possesso della coppa, vinta anche l’ultima volta nel 2008 a domicilio, a Valhalla, Louisville. All’Europa, partita in svantaggio di tre punti nell’ultima giornata, non è riuscito la rimonta miracolosa.

Usa b. Europa 17-11
Singoli: Stenson (Sve) b. Spieth (Usa) 3&2; Reed (Usa) b. McIlroy (N.Irl) 1 up; Pieters (Bel) b. Holmes (Usa) 3&2: Cabrera Bello (Spa) b. Walker (Usa) 3&2; Fowler b. Rose (Gb) 1 up; Koepka (Usa) b. Willett (Gb) 5&4; Mickelson (Usa) c. Garcia (Spa) Halved; Snedecker (Usa) b. Sullivan (Gb) 3&1; Moore (Usa) b. Westwood (Gb) 1 up; Z. Johnson (Usa) b. Fitzpatrick (Gb) 4&3; D. Johnson (Usa) b. Wood (Gb) 1 up; Kaymer (Ger) b. Kuchar (Usa) 1 up.

 

RYDER CUP