Con lui sul podio anche Giacomo Bardelli, Assunta Gagliardi e Antonella Zagni. Da domani a sabato 9 aprile il Golf Club Le Fonti ospiterà il Campionato Nazionale Open, primo evento dell’Italian Pro Tour 2016. In gara campioni del calibro di Matteo Manassero e Alessandro Tadini.

La Pro Am del Campionato Nazionale Open, disputata sul percorso bolognese del GC Le Fonti a Castel San Pietro Terme, è stata vinta con il punteggio di – 43 dalla squadra di Aron Zemmer, che comprendeva Giacomo Bardelli, Assunta Gagliardi e Antonella Zagni. In seconda posizione con – 41 il team di Joon Kim, che ha giocato insieme a Mario Mariani, Alberto Rivolta e Camillo Cornia. Terzo classificato con – 39 il quartetto formato dal professionista Federico Maccario e dai dilettanti Massimo Minghè, Francesco Pagano e Lorenzo Cortecchia. Al quarto posto con – 38 la compagine di Nino Bertasio, che è sceso in campo con Amedeo Cesari, Michele Suzzi e Giovanni Pasotti. In quinta posizione con – 35 la squadra composta da Giorgio De Filippi e da Demis Cavina, Roberto Mambelli e Marina Dolzani. Hanno preso parte alla gara anche gli ex calciatori del Bologna Michele Paramatti, Jonatan Binotto e Massimo Bonini e il cantante dei “Primitives” Paul Bradley Couling, in arte Mal. Per la classifica finale, secondo il criterio “par is your friend”, sono stati conteggiati soltanto birdie ed eagle.

Il Team vincitore al tavolo delle premiazioni (foto Bellicini)
Il Team vincitore al tavolo delle premiazioni (foto Bellicini)

Charity Partner – Matteo Manassero (nella foto) ha giocato insieme a Fausto Boni, Filippo Boni e Orazio Vagnozzi, che si sono aggiudicati l’asta benefica di ActionAid, charity partner del Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG. Grazie alla partnership con ActionAid, in occasione della Pro Am del Campionato nazionale Open è stata raccolta una somma considerevole in favore della lotta all’abbandono scolastico e all’emarginazione sociale. In vista dei prossimi appuntamenti dell’Italian Pro Tour saranno promosse molte altre iniziative con finalità di beneficenza.

Al via il torneo- La Pro Am ha rappresentato la prova generale del Campionato Nazionale Open, che domani vedrà al via 120 giocatori (96 professionisti). Il torneo – primo evento golfistico italiano nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022 – si snoderà sulla distanza di 72 buche, suddivise in 4 round da 18. Dopo i primi due giri continueranno la competizione i primi 40 classificati e i pari merito. Il montepremi è di 50.000, dei quali 7,250 euro andranno al vincitore. Per tutta la durata della manifestazione l’ingresso è gratuito.

Il field– Nella 77esima edizione del torneo più longevo della Federazione Italiana Golf saranno in campo molti giocatori di spessore. A partire da Matteo Manassero (4 successi nell’European Tour) e Alessandro Tadini (vincitore delle edizioni 2015, 2012 e 2009), sono tanti i pretendenti al titolo. Il bagaglio di esperienza internazionale, fra gli altri, di Marco Crespi, Matteo Delpodio e Lorenzo Gagli potrà essere un valore aggiunto nella corsa alla vittoria. Cercheranno di sfruttare il “fattore casa” i due professionisti del Golf Club Le Fonti: Emmanuele Lattanzi e Daniele Ronco. Un altro spunto di interesse proviene dal nutrito gruppo di amateur: giovani talenti come Guido Migliozzi (vincitore degli Internazionali di Portogallo 2016) e Luca Cianchetti (a segno tra i pro nell’Abruzzo Open 2015, Alps Tour) hanno i requisiti per inserirsi nell’alta classifica.

Programma degli eventi – La prima giornata di gara offrirà un variegato programma di eventi sia per appassionati sia per “non golfisti”. All’interno del “Le Fonti Golf Village” sarà possibile seguire corsi dimostrativi sui mezzi tecnologici a supporto della performance golfistica e provare il golf con lezioni a cura di maestri certificati (anche per i più piccoli con la “US Kids House”). Il pubblico potrà poi degustare prodotti tipici regionali attraverso percorsi enogastronomici e visitare i corner espositivi degli sponsor”.

Progetto “Tu: more Life. Gli onconauti incontrano il golf” – La forza trainante del golf come motore di vita. Il Golf Club le Fonti, con il supporto di Associazioni di volontariato quali LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) e Associazione Onconauti, ha sviluppato un progetto di avviamento al golf per permettere a chi ha conosciuto “il male del secolo” di lasciarsi aiutare dal golf. Il coinvolgimento emotivo di questo sport è infatti capace di generare motivazioni e stimoli più forti della paura e dello sconforto. Il progetto sarà esposto in una conferenza all’interno del villaggio ospitalità il 7 aprile alle ore 17.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour si avvale del sostegno di Konica Minolta, Frosecchi e Franco Bosi Argenti, ActionAid (Charity Partner) e Sky Sport (Media Partner). Il Campionato Nazionale Open avrà il supporto dei seguenti Partner Istituzionali: Regione Emilia Romagna, Comune di Castel S. Pietro Terme, Con Ami, Stai, Coni Regionale, Area Blu. I Media partner saranno QN, Resto del Carlino e Radio Bruno. Il torneo beneficerà del contributo dei seguenti sponsor: Palazzo di Varignana, Allianz Bank, IMA Spa, Itas Assicurazioni, Maserati Bluvanti, Gruppo Fiori, Anusca Palace Hotel, Tedeschi, Segafredo, Scarabelli, Terme di Castel S. Pietro Terme, Patch Europe, Cerelia, Del Monte, CIMS, Precision.uture.

 

Fonte Ufficio Stampa del torneo (Giampaolo Iacobellis)

News