Ottimo avvio di Nino Bertasio (nella foto), 13° con 69 (-3) colpi, nelI’ISPS HANDA Perth International, torneo in combinata tra European Tour PGA Tour of Australasia in svolgimento sul tracciato del Lake Karrinyup CC(par 72), a Perth in Australia. L’azzurro rende quattro colpi al leader, lo statunitense Peter Uihlein (65, -7), che precede il francese Romain Wattel e l’indiano Shiv Kapur (66, -6). Sono a metà classifica Renato Paratore e Francesco Laporta, 67.i con 73 (+1), mentre hanno avuto parecchie difficoltà Edoardo Molinari, 107° con 75 (+3), e Matteo Manassero, 125° con 76 (+4). E’ in quarta posizione con 67 (-5) l’australiano Rhein Gibson e occupano la quinta con 68 (-4) i suoi connazionali Brett Rumford, Scott Arnold, Anthony Houston, Todd Sinnott, Nick Cullen, il nordirlandese Cormac Sharvin, lo svedese Magnus A. Carlsson e il canadese Richard T. Lee. 

L’australiano Marcus Fraser, reduce dal successo della corsa settimana nel Maybank Championship Malaysia, ha lo stesso punteggio di Bertasio, il sudafricano Louis Oosthuizen è al  23° posto  con 70 (-2), l’indiano S.S.P. Chowrasia e il danese Thorbjorn Olesen, campione uscente, al 33° con 71 (-1), il filippino Miguel Tabuena al 47° con 72 (par), l’indiano Arjun Atwal e il malese Danny Chia al 67° insieme a Laporta e a Paratore. Giornata da dimenticare per lo spagnolo Alvaro Quiros, 152° con 79 (+7).

Uihlein, 27enne di New Bedford (Massachusetts) da quasi tre anni alla ricerca della seconda vittoria, dopo la prima nel Madeira Islands Open (2013), è partito con un bogey, ma ha rapidamente cambiato marcia e già alla nona buca era di quattro colpi sotto par con tre birdie e un eagle. Altri tre birdie nel rientro hanno fatto primato. Molto deciso Bertasio, che si è espresso con un bel gioco sottolineato da quattro birdie a fronte di un bogey confermando il buon momento di forma. 

Per Paratore tre birdie e quattro bogey e per Laporta due birdie e tre bogey. Rischia l’ottavo taglio consecutivo Edoardo Molinari, nel cui score figurano tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey, e passo indietro di Manassero, dopo i due tornei precedenti conclusi a premio. Due birdie e sei bogey dovranno ora essere compensati con un punteggio ben sotto par affinché possa rimanere in gara. Il montepremi è di 1.150.000 euro dei quali 186.760 euro andranno al vincitore.

Il montepremi è di 1.150.000 euro dei quali 186.760 euro andranno al vincitore.

Fonte Federgolf

News