Il taiwanese Shih-chang Chan è il nuovo leader con 201 colpi (71 67 63, -7), grazie a un parziale di 63 (-7), della King’s Cup, torneo in combinata tra European Tour Asian Tour che si sta svolgendo sul percorso del Phoenix Gold Golf Club (par 70), a Pattaya in Thailandia. E’ continuata la buona prova di Francesco Laporta, 16° con 207 (65 71 71, -3), mentre è scivolato dal 36° all’80° posto Alessandro Tadini con 216 (70 69 77, +6).

In ascesa verticale, favorito anch’egli da un 63, miglior score del turno, l’inglese Eddie Pepperell da 36° a secondo con 202 (-8) alla pari con il sudafricano Jaco Ahlers, quarti con 203 (-7) il francese Lionel Weber e l’inglese Mark Foster e sesti con 204 (-4) l’indiano S. Chikkarangappa, il taiwanese Wen-tang Lin e l’australiano Terry Pilkadaris, in vetta dopo due turni con il thailandese Sattaya Supupramai, ora 11° con 206 (-4) appesantito da un 73 (+3) comprensivo di un 8” a una buca par 4.

Shih-chang Chan (nella foto di Paul Lakatos) 30 anni, membro dell’Asian Tour senza vittorie, ma con cinque titoli nel Development Tour, il secondo circuito asiatico, e sette nel Taiwan Tour, ha fatto percorso netto con sette birdie, senza bogey.Eddie Pepperell ha ottenuto lo stesso risultato con un eagle, sei birdie e un bogey. Francesco Laporta ha segnato il secondo 71 (+1) di fila con un birdie e due bogey e Alessandro Tadini è arrivato a 77 (+7) colpi con due birdie, sette bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 680.000 euro dei quali 122.047 dollari andranno al vincitore.

Fonte Federgolf

I RISULTATI

News