Nino Bertasio scende al 39° posto. In vetta Sam Brazel raggiunge Rafael Cabrera Bello

Edoardo Molinari è stato il grande protagonista nella terza giornata dell’UBS Hong Kong Open, sul percorso dell’Hong Kong GC (par 70), a Fanling. Con un parziale di 64 (-6), secondo score di giornata, il torinese ha recuperato ben 41 posizioni ed ora è ottavo con 204 colpi (72 68 64, -6). Male, invece, Nino Bertasio che ha ceduto passando dal 18° a 39° posto con 208 colpi (67 70 71, -2). Al comando lo spagnolo Rafael Cabrera Bello (199 – 64 65 70, -11) è stato invece raggiunto dall’australiano Sam Brazel (199 – 66, 66, 67), che gli ha recuperato tre colpi, e ha mantenuto il terzo posto l’inglese Tommy Fleetwood (201, -9) che per qualche buca era stato con i primi due. In corsa per il titolo anche lo statunitense David Lipsky, quarto con 202 (-8), l’inglese David Howell, l’australiano Andrew Dodt e il sudafricano Justin Walters, quinti con 203 (-7). Può nutrire speranze anche il gruppo di Molinari che comprende il thailandese Thongchai Jaidee, il coreano Soomin Lee, l’irlandese Paul Dunne, l’australiano Jason Scrivener e l’americano Daniel Im. Ricordiamo che è uscito al taglio Renato Paratore, 108° con 146 (77 69, +6). Il montepremi è di due milioni di dollari (circa 1.878.300 euro con prima moneta di 311.844 euro).

RISULTATI

 

News