Le Girls azzurre hanno ottenuto la medaglia d’oro nel Campionato Europeo di categoria in un sabato particolarmente felice per il golf italiano grazie anche al successo del professionista Stefano Pitoni nell’Alps Tour in Francia.

Si sono classificati al quarto posto i team azzurri dei Boys e degli Amateur in una rassegna continentale dove l’Italia ha raccolto un risultato straordinario, perché è stata l’unica nazione a portare tre squadre in semifinale. Le Girls hanno dato, inoltre, un grande segno di continuità perché avevano ottenuto l’argento nei due anni precedenti, ma complessivamente è stata una probante conferma che il vivaio azzurro è sempre più rigoglioso in ogni fascia d’età e l’Italia continua a stupire nel continente per i risultati ottenuti e per la qualità che sa esprimere.

EUROPEAN GIRLS TEAM CHAMPIONSHIP: LE AZZURRINE DOMINANO IL TORNEO –  Le Girls azzurre hanno battuto in finale la Svezia 4,5-2,5 e hanno vinto con pieno merito l’European Girls Team Championship, dominato sin dalla qualificazione medal. Sul tracciato dell’Oslo Golf Club (par 72), nella capitale della Norvegia, ancora una volta i doppi azzurri sono risultati imbattibili (sei punti su sei) e hanno portato l’Italia sul 2-0. Angelica Moresco/Alessia Nobilio hanno avuto ragione di Linn Grant/Frida Kinhult (4/3) e Clara Manzalini/Emilie Alba Paltrinieri hanno avuto la meglio per 3/2 su Beatrice Wallin/Sara Kjellker.

Nei singoli Emilie Alba Paltrinieri ha portato il terzo punto (3/2 su Amanda Linner), e il quarto lo ha firmato Alessia Nobilio (2 up su Frida Kinhult). Pari tra Caterina Don e Linn Grant, mentre le svedesi hanno vinto due incontri (gli unici persi dalle azzurre nei match play) con Beatrice Wallin (3/2 su Alessandra Fanali) e con Maja Stark (alla 19ª su Angelica Moresco).

Gianluca Crespi, Direttore Tecnico delle squadre nazionali ha affermato: “Dopo tre finali consecutive abbiamo centrato una vittoria importantissima che mette in evidenza la continuità in termini di competitività dei nostri giovani. Grazie all’ottimo lavoro di tutto lo staff tecnico con il ricambio generazionale siamo rimasti ai vertici del golf europeo. Le nostre Girls hanno messo in mostra qualità tecniche e temperamentali”.

Ha aggiunto Anna Roscio, coordinatrice squadre nazionali femminili: “Un trionfo che corona un torneo dominato sin dalle prime battute. Voglio sottolineare che fra le azzurre scese in campo c’erano delle debuttanti nei Campionati Europei con due anni in meno di tante altre avversarie. Questo successo è frutto anche dei raduni invernali, nei quali lo staff tecnico ha avuto modo di seguire da vicino tutte le ragazze, gettando le basi per la stagione agonistica”.

Il team advisor Enrico Trentin ha seguito le neo campionesse d’Europa sul campo.: Abbiamo conseguito delle vittorie nette contro formazioni di spessore. In finale la Svezia si è confermata una compagine con grandi individualità, ma il nostro spirito di gruppo ha fatto la differenza. Le ragazze sono state encomiabili per l’abnegazione, la passione e l’entusiasmo. E’ una vittoria ampiamente meritata che ripaga tutto lo staff tecnico del lavoro portato avanti negli ultimi anni”.

L’Italia ha dominato sin dalla qualificazione su 36 buche medal in cui si è imposta con 712 colpi (358 354 , -8) davanti alla Svezia (720, par) e alla Spagna (728, +8). Inoltre Emilie Alba Paltrinieri ha siglato con 135 (66 69, -9) colpi il miglior score individuale. Nei primi due turni di match play le azzurrine hanno sconfitto la Repubblica Ceca (5,5-1,5) e la Francia (6-1).

I risultati. Finale 1° posto: Italia-Svezia 4,5-2,5; finale 3°: Spagna-Francia 4-3.; finale 5°: Inghilterra-Norvegia 3.5-1,5; finale 7°: Danimarca-Repubblica Ceca 3-2; finale 9°: Irlanda-Slovacchia 4.5-0,5; finale 11°: Germania-Olanda 3-2; finale 13°: Svizzera-Scozia 3-2. Al 15° posto: Austria.

Terzo girone (per il 16° posto) con classifica a punti: Belgio-Islanda 5-0; Finlandia-Islanda 3,5-1,5; Finlandia-Belgio 4-1. Classifica: 16ª Finlandia p. 2; 17° Belgio p. 1; 18ª Islanda p. 0.

I RISULTATI

EUROPEAN BOYS TEAM CHAMPIONSHIP: L’ITALIA CEDE ALLA DANIMARCA – La Francia ha conquistato l’European Boys Team Championship superando la Germania per 5,5-1,5 sul percorso del Diamond Golf Club (par 72), ad Atzenbrugg in Austria, dove i Boys azzurri sono terminati al quarto posto sconfitti di misura dalla Danimarca per 4/3. Le cose erano cominciate bene per gli italiani in vantaggio per 2-0 dopo i doppi con i successi di Jacopo Albertoni/Andrea Romano (2/1 su Victor Bjorlow/Rasmus Hojgaard) e di Julien Paltrinieri/Giovanni Manzoni (2/1 su Soren Broholt-Lind/Rasmus Neergaard-Petersen). Nei singoli la decisa reazione danese con Gustav Frimoodt (4/2 su Jacopo Albertoni), Rasmus Neergaard-Petersen (1 up su Giovanni Manzoni), Rasmus Hojgaard (2/1 su Massimiliano Campigli) e con Soren Broholt-Lind (3/2 su Andrea Romano). Terzo vano punto azzurro con Julien Paltrinieri (5/4 su Victor Bjorlow).

Senza storia il match per il titolo, con la Francia che si è assicurata i due punti del doppio e poi dopo gli altri due punti ottenuti nel singoli è stata data a parità nei tre rimanenti e ininfluenti incontri.

Nella qualifica l’Italia è terminata terza con 751 colpi (364 387, +31) alle spalle di Germania (746 – 371 375, +26) e Francia (750, +30). Negli primi due incontri a eliminazione diretta l’Italia ha prima vinto con la Finlandia (4,5/2,5) e poi ha ceduto con con la Francia per 4,5-2,5.

I risultati. Finale 1° posto: Francia-Germania 5,5-1,5; finale 3°: Danimarca-Italia 4-3; finale 5°: Svezia-Finlandia 3-2; finale 7°: Scozia-Repubblica Ceca 4-1; finale 9°: Norvegia-Austria 4-1; finale 11°: Olanda-Slovenia 4-1; finale 13°: Inghilterra-Galles 4,5-0,5; finale 15°:Belgio-Portogallo 3-2.

I RISULTATI

EUROPEAN AMATEUR TEAM CHAMPIONSHIP: SCOZIA REGINA, ITALIA QUARTA – La Scozia ha battuto in finale la Svezia per 5-2 e si è imposta per il secondo anno consecutivo nell’European Amateur Team Championship sul tracciato dello Chantilly Golf Club (par 71), a Chantilly in Francia. Per la medaglia di bronzo la Danimarca ha superato l’Italia per 4,5-2,5 in un incontro in cui i danese hanno fatto valere la loro miglior condizione nei singoli.

I doppi sono terminati in parità con i punti di John Axelsen/Peter Launer Baek (3/2 su Guido Migliozzi/Stefano Mazzoli) e di Federico Zucchetti/Lorenzo Scalise (2/1 su Jonathan Goth Rasmussen/Emil Sogaard). Nei singoli i danesi hanno conquistato il bronzo con John Axelsen (5/3 su Guido Migliozzi), Peter Launer Baek (alla 19ª su Luca Cianchetti) e con Marcus Helligkilde (5/4 su Jacopo Vecchi Fossa). Punto azzurro con Stefano Mazzoli (6/5 su Jonathan Goth Rasmussen) e parità tra Lorenzo Scalise e Emil Sogaard.

La Scozia ha espresso la sua superiorità sugli svedesi con tre vittorie nei singoli dopo la parità nei doppi.

In qualifica la Francia (713 – 359 354, +3) ha preceduto la Scozia, stesso score, ma numero due nel tabellone e l’Italia (714 – 362 352, +4)- Nei primi due match play gli azzurri hanno battuto l’Irlanda (4,5-2,5) poi ha lasciato strada alla Scozia (5-2).

I risultati – Finale 1° posto: Scozia-Svezia 5-2; finale 3°: Danimarca-Italia 4,5-2,5; finale 5°:Francia-Irlanda 4-1; finale 7°: Norvegia-Spagna 3,5-1,5; finale 9°: Germania-Belgio 3-2; finale 11°: Austria-Svizzera 3/2; finale 13°: Inghilterra Olanda 3,5-1,5; finale 15°: Portogallo-Finlandia 3,5-1,5

I RISULTATI

EUROPEAN LADIES AMATEUR TEAM CHAMPIONSHIP: L’ITALIA TERMINA DECIMA – L’Italia ha perso il match contro la Scozia per 3,5-1,5 e si è classificata al decimo posto nell’European Ladies Amateur Team Championship, disputato sul percorso dell’Oddur Golf Club (par 72), a Urridavollur in Islanda.

Il titolo è stato appannaggio dell’Inghilterra che ha sconfitto la Spagna (4-3) al termine di un match incertissimo: dopo il pareggio nei doppi, le britanniche hanno avuto partita vinta conquistando tre dei cinque singoli che, a conferma del grande equilibrio, si sono conclusi tutti con lo score di 1 up.

La Scozia ha avuto ragione dell’Italia grazie alla sua superiorità negli incontri individuali terminati con un parziale di 3-1. Si sono imposte Hannah McCook (4/3 su Carlotta Ricolfi), Rachel Taylor (3/2 su Arianna Scaletti) e Eilidh Briggs (2/1 su Roberta Liti). Punto azzurro con Bianca Maria Fabrizio (3/2 su Connie Jaffrey) e pari nel doppio tra Lucrezia Colombotto Rosso/Federica Torre e Jessica Meek/Heather Munro.

In qualifica l’Italia ha ottenuto l’11 posto con 760 colpi (388 372, +40) ed è stata inserite nel secondo girone. Ha prevalso la Spagna (730 – 373 357, +10) col minimo scarto sulla Norvegia (731, +11). Nei match play l’Italia è andata verso la finale per il nono posto ai danni di Belgio (3,5-1,5) e Francia (3-2).

I risultati. Finale 1° posto: Inghilterra-Spagna 4-3; finale 3°: Germania-Svizzera 4,5-2,5; finale 5°: Svezia-Danimarca 3,5-1,5; finale 7°: Norvegia-Finlandia 4.5-0,5; finale 9°: Scozia-Italia 3,5-1,5; finale 11°: Slovenia-Francia 3-2; finale 13°: Olanda-Belgio 3-2; finale 15°: Irlanda-Islanda 3-2.

Terzo girone per il 17° posto (classifica a punti): Polonia-Repubblica Ceca 3-2; Austria-Galles 4-1; Galles-Repubblica Ceca 3-2; Austria-Polonia 4-1; Austria-Repubblica Ceca 3-2; Galles-Polonia 3-2. Classifica: 17ª Austria p. 3; 18° Galles 2; 19ª Polonia 1; 20ª Repubblica Ceca 0.

 

I RISULTATI

Fonte Federgolf

News