Domani via al “Frassanelle Open presented by Lyoness”, terza tappa italiana dell’Alps Tour. Tre giorni di gara con 138 giocatori e 12 nazioni rappresentate. Riflettori puntati su Matt Wallace, leader dell’ordine di merito.

La Frassanelle Open Rinaldi Pro Am – vinta con il punteggio di “meno” 34 dal team di Enrico Di Nitto, con Andrea Valmarana, Arianna Caron e Barbara Pintonello – ha aperto il Frassanelle Open presented by Lyoness, decimo torneo stagionale dell’Alps Tour e quinto evento dell’Italian Pro Tour 2016 in programma dal 30 giugno al 2 luglio sul percorso padovano del Golf Club Frassanelle. In seconda posizione con -28 il quartetto formato da Michele Ortolani, Matteo Belluco, Bertino Brotto e Andrea Gastaldi. Al terzo posto con -24 la squadra di Marco Guerisoli, che è sceso in campo con Monica Biglioli, Lorenzo Turtori e Paolo Mariano Celadin. Quarta posizione con -24 per la compagine di Ollie Roberts, che ha giocato con Alessandro De Luca, Massimo Crespi e Anna Camillotti. Al quinto posto con -23 il team composto da Jean Pierre Verselin, Vladislav Cvasnita, Gianpaolo Pantano, Nicola Grassetto. Per la classifica finale della Pro Am, alla quale hanno preso parte 18 team, sono stati conteggiati soltanto birdie ed eagle secondo il criterio “par is your friend”.

Stefano Pitoni (foto Bellicini)
Stefano Pitoni (foto Bellicini)

Tutto pronto per il torneo dell’Alps Tour– Domani (giovedì 30 giugno) scatta il Frassanelle Open presented by Lyoness, quinto evento del Progetto Ryder Cup, che si svilupperà su tre giornate sulla distanza di 54 buche, suddivise in tre giri da 18. Dopo i primi due round, continueranno la gara solo i primi 40 classificati e i pari merito. Al vincitore andranno 5.800 euro dal montepremi complessivo di 40 mila. L’ingresso per tutta la durata della manifestazione è gratuito.

Il field– La presenza dell’inglese Matt Wallace, leader dell’ordine di merito con 4 successi consecutivi (nuovo record dell’Alps Tour), sottolinea l’alto livello del field del Frassanelle Open presented by Lyoness. Tra gli azzurri, occhi puntati su Enrico Di Nitto, terzo nell’ordine di merito. Il romano ha nel mirino il salto sul Challenge Tour e per centrare questo obiettivo deve continuare a firmare prestazioni di spessore. In tal senso, il primo posto nella Frassanelle Open Rinaldi Pro Am denota un buon feeling con il percorso padovano. Coltiva ambizioni importanti anche Stefano Pitoni, balzato all’11°posto della money list grazie alla vittoria a La Pinetina Golf Club nel Memorial Giorgio Bordoni presented by Aon Benfield, seguita poi dalla top ten in Francia la settimana scorsa nell’Open International de la Mirabelle d’Or. Curiosità infine per i 10 amateur attesi da un bel banco di prova per misurare il proprio grado di competitività.

Nella foto in alto i vincitori del Frassanelle Open Rinaldi Pro Am (foto Bellicini)

Ufficio Stampa del torneo (Giampaolo Iacobellis)

News