Giovedì 10 novembre, in occasione del “Finissage Kaleido” di Giorgio Piccaia (prima Galleria Cinese in Italia per l’arte contemporanea), presentazione del libro “Dracula, storia e leggenda di un incubo” di Giuseppe Ivan Lantos

Provate a mettete insieme due giornalisti golfisti (il primo votato all’arte, il secondo scrittore di successo) e non sapete cosa può succedere. Chi lo volesse scoprire, l’appuntamento è per giovedì 10 novembre, in occasione dell’evento di finissage della mostra di Giorgio Piccaia in Kaleido (Via Lupetta 3 – angolo Via Torino – a Milano), quando Giuseppe Ivan Lantos presenterà il suo ultimo libro “Dracula, storia e leggenda di un incubo” (Cairo Editore).
La presentazione del volume è fissata per le ore 18:30 durante la serata conclusiva di Kaleido, la mostra personale di Giorgio Piccaia che ha riscosso il gradimento degli amanti dell’arte. “Ivan Lantos è un mio caro amico – ha spiegato Giorgio Piccaia -; la sua ricerca è la mia ricerca. Il titolo della mia mostra è Piccaia in Kaleido, l’unione di due parole greche kalos (bello) e eidos (forma). Le mie opere utilizzano forme armoniche e semplici e seguono un percorso iniziatico e primitivo per arrivare alla conoscenza”.
L’esposizione milanese di Giorgio Piccaia si conclude con grande successo e rappresenta il primo tassello di un ambizioso progetto espositivo che avrà una seconda fase in primavera nella prestigiosa sede del Wison Art Museum di Shanghai.

Copertina Dracula
Giuseppe Ivan Lantos, d’origine ebraico-ungherese, è nato nel 1942 a Tangeri. Tra i suoi antenati annovera il musicista Felix Mendelssohn- Bartholdy. Giornalista, ha scelto come sua città di residenza Milano, dove ha lavorato presso la redazione d’importanti testate settimanali. Tra le sue pubblicazioni, le biografie di Nostradamus, di Vlad Tepes popolarmente conosciuto come Dracula, della Contessa di Castiglione, di Madame de Pompadour e di Stalin; è studioso di tradizioni iniziatiche ed esoterismo con particolare riguardo alla Massoneria.

News