Come sempre è un caos tutto all’italiana, che piaccia o meno.
Domani, lunedì 4 maggio, riapriranno i campi di MIGLIANICO, ALBARELLA, LIGNANO, RIMINI VERUCCHIO, MARE DI ROMA (giusto per citarne alcuni), mentre le Regioni Toscana e Sicilia hanno dato già il loro via libera, anche se non si sa bene quali circoli decideranno di riaprire. Poi, martedì, toccherà invece al GOLF DELLA MONTECCHIA, COLLI BERICI e a quello di UDINE, sempre per rimanere nell’area del nord-est, mentre per il GOLF TRIESTE è stata ufficializzata la riapertura per la giornata di mercoledì, giusto il tempo di procedere con la sanificazione e la messa a norma, sulla base del protocollo inviato nei giorni scorsi dalla Federgolf.
In pratica, a colpi di interpretazioni delI’ultimo Decreto, i Governatori di diverse Regioni si sono scatenati in questa prima domenica di maggio, annunciando tra le tante novità della Fase 2 anche il via libera per il golf.
Una mossa attesa da tanti circoli, pronti a cavalcare le ordinanze regionali, nonostante da Roma la Federazione continui a sottolineare che bisogna attendere una decisione ufficiale da parte del Governo, anche per non compromettere tutto il lavoro fatto fin qui.
Per domani pomeriggio dovrebbe essere in programma una consulta Federgolf / Comitati Regionali.

News