Matteo Delpodio, 16° con 276 colpi (70 72 65 69, -12) e Alessandro Tadini, 24° con 278 (70 67 70 71, -10), non sono riusciti a entrare tra i primi 45 dell’ordine di merito che andranno a contendersi 15 “carte” per l’European Tour 2017 al NBO Grand Final (2-5 novembre) in Oman, dove l’unico azzurro presente sarà Lorenzo Gagli (nella foto). Fuori anche Nicolò Ravano, 63° con 285 (69 68 74 74, -3). Nel Ras Al Khaimah 2016 Golf Challenge, sul percorso dell’Al Hamra GC (par 72), nell’Emirato arabo di Ras Al Khaimah, ha colto il secondo titolo stagionale e in carriera il 24enne inglese Jordan L. Smith (268 – 69 66 67 66, -20), saldamente in vetta alla money list grazie alla prima moneta di 50.722 euro su un montepremi di 320.000 euro. Ha superato il portoghese José-Filipe Lima (269, -19), lo svedese Johan Edfors (271, -17), lo spagnolo Padro Oriol e l’altro svedese Marcus Kinhult (272, -16). Jordan L. Smith ha rimontato con un 66 (-6) frutto di otto birdie e due bogey.
Era difficile il compito di Matteo Delpodio, che aveva bisogno almeno di un quinto posto per volare in Oman. Comunque ha avuto il merito di provarci dopo un avvio di torneo lento. Ha concluso con un parziale di 69 (-3) con quattro birdie e un bogey. Ha iniziato bene Alessandro Tadini con tre birdie in nove buche. Dopo un bogey alla 10ª e un birdie alla 14ª era ancora tra i qualificati per il Gran Final alla 15ª, poi due birdie nelle ultime tre buche (71, -1) lo hanno messo fuori gioco per appena 438 euro (47° in OM). Un bogey in meno e ce l’avrebbe fatta. Per Nicolò Ravano 74 (+2) colpi con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey.
Sono usciti al taglio Lorenzo Gagli, 71° con 143 (70 73, -1), che in tal modo ha perso tre posizioni nell’ordine di merito (35°), Andrea Pavan, 85° con 145 (74 71, +1), e Guido Migliozzi, 98° con 147 (74 73, +3), al debutto tra i pro.

I RISULTATI

News