Il genovese è salito al terzo posto nel Fred Olsen Challenge de España. Hanno superato il taglio anche Alessandro Tadini e Matteo Delpodio; fuori Niccolò Quintarelli, Francesco Laporta, Andrea Rota e Michele Ortolani

Grande prestazione di Nicolò Ravano, autore di uno straordinario giro record in 59 colpi (-12), primato assoluto per il Challenge Tour, che l’ha portato con un totale di 128 (69 59, -14) dal 73° al terzo posto nel Fred Olsen Challenge de España, al Tecina Golf (par 71) di La Gomera nelle Isole Canarie.

Ravano (nella foto) è diventato il secondo giocatore nella storia del circuito a infrangere il muro dei 60 colpi dopo il francese Adrien Mork, che aveva conseguito lo stesso risultato nel 2006 durante l’Agadir Moroccan Open. Entrambi i record sono maturati su un campo par 71. Il 31enne genovese, ha segnato dieci birdie e un eagle, ottenuto imbucando il secondo colpo a un par 4. In precedenza il suo miglior score era stato un “meno 8”. Ravano è l’italiano che ha firmato il punteggio più basso sul giro: in precedenza aveva realizzato un 60 (-11) Baldovino Dassù nel 1971 a Crans Sur Sierre in occasione dell’European Masters e il fiorentino è uno dei pochi giocatori che detiene il primato sulle 18 buche nell’European Tour, dove nessuno vanta un 59.

“E’ stato davvero esaltante – ha detto il ligure al termine della gara – . Con il putter sono riuscito a imbucare come non mi era mai capitato prima, concretizzando tutte le occasioni da birdie. Un punteggio che mi rende orgoglioso e che mi dà lo slancio per le prossime 36 buche”.

Nel torneo Ravano è alla pari con gli inglesi Charlie Ford e Steven Tiley e con lo spagnolo José Luis Adarraga, e il quartetto è preceduto in graduatoria dal francese Adrien Saddier, leader con 126 (61 65, -16), e dallo scozzese Ross Kellett, secondo con 127 (-15).

Hanno superato il taglio, caduto a 136 (-6), Alessandro Tadini, 44° con 135 (65 70, -7), e Matteo Delpodio, 56° con 136 (68 68). Sono usciti Niccolò Quintarelli (68 72), Francesco Laporta (71 69) e Andrea Rota (71 69), 96.i con 140 (-2), e Michele Ortolani, 113° con 142 (68 74, par).

Il montepremi è di 170.000 euro dei quali 27.200 andranno al vincitore

Fonte Federgolf

I RISULTATI

News