Brutta partenza per gli italiani nel Ras Al Khaimah 2016 Golf Challenge (Challenge Tour), sul percorso dell’Al Hamra GC (par 72) nell’Emirato arabo di Ras Al Khaimah. Dopo il primo giro Niccolò Ravano (nella foto) è 25° con 69 colpi (-3), Alessandro Tadini, Matteo Delpodio e Lorenzo Gagli 39.i con 70 (-2): una partenza lenta in una gara da finire nelle primissime posizioni per sperare in una possibile “carta” per l’European Tour 2017. I quattro azzurri hanno comunque ancora 54 buche per recuperare e sperare. In vetta, con 65 colpi (-7), ci sono lo svedese Pontus Widegren e l’inglese Max Orrin, seguiti a un colpo dallo scozzese Scott Henry, dall’austriaco Martin Wiegele, dal norvegese Espen Kofstad e dal francese Romain Langasque (66, -6). Malissimo Andrea Pavan, quinto italiano in corsa per entrare tra i primi 45 dell’ordine di merito e avere l’accesso al Grand Final in Oman (2-5 novembre), dove le “carte” si materializzeranno per i primi 15 della money list, è 89° con 74 (+2) insieme a Guido Migliozzi, all’esordio tra i pro. La prima moneta di 50.723 euro, su un montepremi di 320.000 euro, permette a quasi i tutti i partecipanti con un successo di staccare il biglietto per l’Oman.

News