In un combattuto finale l’indiano S.S.P. Chawrasia (269 colpi: 68 64 71 66, -19) ha superato con un birdie alla seconda buca di spareggio il malese Nicholas Fung (269 – 66 69 71 63) e lo statunitense Sam Chien (269 – 74 65 65 65). Il dominio indiano è stato avallato dal quarto posto con 270 (-18) di Shubhankar Sharma, di Chiragh Kumar e di Jyoti Randhawa. Al decimo con 272 colpi (-16) il sudafricano Jbe Kruger e al 13° con 273 (-15) lo spagnolo Carlos Pigem e il filippino Miguel Tabuena.  Nella classifica finale del Resorts World Manila Masters (Asian Tour), sul percorso del Southwoods G&CC (par 72) a Manila, nelle Filippine, Alessandro Tadini si è classificato 54° con 282 colpi (68 72 73 69, -6). Al decimo con 272 (-16) il sudafricano Jbe Kruger e al 13° con 273 (-15) lo spagnolo Carlos Pigem e il filippino Miguel Tabuena.
S.S.P. Chawrasia (nella foto) ha ottenuto in totale cinque titoli nel circuito e questo è il primo fuori dall’India. Tre dei successi gli figurano anche nell’European Tour, avendoli colti in gare organizzate in combinata con l’Asian Tour. Ha girato in 66 (-6) colpi con sei birdie senza bogey, ma hanno fatto meglio e lo hanno raggiunto Nicholas Fung con un 63 (-9) dovuto a dieci birdie e a un bogey e Sam Chien, che ha siglato il terzo 65 (-7) consecutivo  con sette birdie e nessun bogey. Nel playoff birdie per tutti e tre nella prima buca e poi solo per il vincitore nella seconda, che ha ricevuto 180.000 dollari su un montepremi di un milione d dollari.
Alessandro Tadini, che ha conseguito la “carta” alla Qualifying School a inizio anno, ha concluso con un parziale di 69 (-3) con sei birdie e tre bogey e per la quarta volta è andato a premio su sei tornei disputati in stagione.
I RISULTATI

News