La Pro Am Castello Tolcinasco Open anticipa domani, martedì 23 agosto, il Castello Tolcinasco Open, gara in calendario nell’Alps Tour e con cui riprende il suo cammino, dopo la pausa estiva, l’Italian Pro Tour per un finale di stagione ricco di grandi tornei. Fiore all’occhiello del circuito il 73° Open d’Italia, in programma al GC Milano (15-18 settembre) con tre milioni di euro di montepremi.

Il Castello Tolcinasco Open (24-26 agosto) riporta il grande golf internazionale nel club di Pieve Emanuele (MI) dopo cinque edizioni dell’Open d’Italia (2004-2008), una nel 2006 vinta da Francesco Molinari.

La Pro Am – Saranno 21 i team formati da un professionista e da tre dilettanti che daranno vita alla Pro Am Castello Tolcinasco Open. Partenza alle ore 12 shotgun, ossia con le squadre che inizieranno simultaneamente da ogni buca del campo. Formula “par is your friend, use your pro”, ossia per la classifica saranno conteggiati solo, birdie, eagles ed eventuali albatross, mentre ciascun amateur potrà chiedere al professionista di tirare un colpo per suo conto (una sola volta durante le 18 buche)

Field di qualità – Il torneo, sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022, ha richiamato i migliori protagonisti dell’Alps Tour, compresi nove giocatori tra i top ten dell’ordine di merito e quasi tutti i vincitori stagionali. Si fanno preferire nelle previsioni della vigilia i francesi Franck Daux (due vittorie), Leo Lespinasse e Victor Perez (una ciascuno), lo spagnolo David Morago, l’austriaco Robin Goger e l’inglese Andrew Cooley. Tra gli italiani stanno attraversando un buon momento Stefano Pitoni (due titoli), Enrico Di Nitto, quasi sempre tra i top ten, Federico Maccario (nella foto) e Aron Zemmer, tutti in predicato di potersi assicurare una delle ‘carte’ per il Challenge Tour 2017, che spetteranno ai primi cinque classificati nella money list.

La gara si disputa sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che promuoverà all’ultimo turno i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Il montepremi è di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro. Ingresso gratuito per il pubblico anche nel giorno della Pro Am.

Fonte Federgolf

 

News