A La Pinetina Golf Club il 26enne reatino vince il duello con il romano e conquista il primo titolo sull’Alps Tour. Dominio italiano completato dal 6° posto di Lorenzo Magini.

Stefano Pitoni con 195 colpi (64 64 67,-15) si è imposto nel Memorial Giorgio Bordoni presented by Aon Benfield, ottavo torneo stagionale dell’Alps Tour e quarto evento dell’Italian Pro Tour 2016, disputato sul percorso comasco de La Pinetina Golf Club (par 70). Il 26enne reatino (al primo successo sull’Alps Tour) ha tenuto a distanza un ottimo Enrico Di Nitto, 2° con 197 (68 65 64, -13).

Terza posizione con 200 (-10) per l’irlandese Gavin Moynihan (67 68 65), lo svizzero Luca Galliano (64 68 68) e l’inglese Tom Shadbolt (69 61 70). La supremazia italiana è stata completata dall’ottima performance di Lorenzo Magini, 6° con 201 (67 67 67, -9) in compagnia dei francesi Victor Perez (67 68 66) e Erwan Wielledent (68 66 67). Prestazione molto confortante per l’amateur “di casa” Stefano Ciapparelli (premiato come miglior dilettante), 21° con 205 (65 71 69, -5) al pari di Francesco Testa (68 67 70). Buona gara, conclusa al 27° posto con 207 (-3) per il giovane Michele Ortolani (67 71 69) e per l’esperto Gregory Molteni (67 72 68). Hanno chiuso in 33esima posizione con 209 (-3) Valerio Pelliccia (67 71 71), Rocco Sanjust (69 69 71) e Alberto Campanile (67 72 70). Non hanno superato il taglio (caduto a “meno” 1), fra gli altri, Federico Maccario, 42° con 140 (70 70, par) e Andrea Zani, 49° con 141 (70 71, +1). Il torneo, in ricordo di Bordoni, stimatissimo tecnico federale scomparso nel 2013 a 48 anni, si era aperto il 14 giugno con la Pro Am, vinta con “meno 33” dal team dell’inglese Luke Groves, con Lorenzo Turtori, Giovanni Drago e Paolo Gariboldi.

Azzurri protagonisti a La Pinetina Golf Club- Dopo il successo del 2015 di Andrea Perrino in volata su Andrea Bolognesi, quest’anno è stato Stefano Pitoni (a cui vanno 5.800 euro dal montepremi di 40 mila) a conquistare il titolo. Si ripete dunque l’accoppiata italiana sul podio de La Pinetina Golf Club. Una vittoria meritata, quella di Pitoni, giunta al termine di un torneo che lo ha visto in vetta in tutti e tre i giri e con un solo bogey in 54 buche. “Vincere dà delle emozioni veramente forti – ha detto Pitoni – ed esserci riuscito in un torneo così prestigioso è motivo di grande soddisfazione. Ora spero di ripetermi su questi livelli anche nelle prossime gare. Voglio complimentarmi con tutto lo staff de La Pinetina Golf Club per aver fronteggiato al meglio i disagi provocati dalla pioggia”. Ci ha provato fino all’ultimo un caparbio Enrico Di Nitto, che dopo una partenza lenta ha sfoderato due round di gran livello. Il 2° posto fornisce comunque punti preziosi a Di Nitto, che continua la scalata della money list”.

Ufficio Stampa del torneo (Giampaolo Iacobellis)

News