Anche il terzo giro fermato per oscurità. Leader provvisorio il francese Alexander Levy con -14, l’italiano è a -13. Pubblico delle grandi occasioni al Golf Milano

Ancora una volta giornata a metà al 73° Open d’Italia che si sta giocano al Golf Milano: come i due precedenti giri, anche il terzo non si è potuto completare a causa dell’oscurità, questo dovuto ai ripetuti ritardi, causa maltempo, dei giorni precedenti. Nella classifica provvisoria il nuovo leader è il francese Alexander Levy con “meno 14”, fermato dopo 12 buche. In un autentico bagno di folla, con circa 20.000 spettatori, record assoluto per una singola giornata di gara all’Open, Francesco Molinari ha recuperato e si è portato al secondo posto con un “-13” dopo 10 buche, affiancato dagli inglesi Danny Willett (8ª buca), campione Masters, Chris Hanson (9ª buca) e Chris Paisley (9ª buca), quest’ultimo in vetta dopo il secondo turno. In risalita il coreano Byeong Hun An (13ª buca) e lo svedese Robert Karlsson (12ª buca), sesti con “-12”, e lo spagnolo Rafael Cabrera Bello (16ª buca) undicesimo con “-11”, mentre hanno perso terreno lo svedese Rikard Karlberg (9ª buca), campione uscente, 18° con “-10” e il tedesco Martin Kayser (fermo alla 16ª buca), 31° con “-8”.

In gara sono rimasti altri quattro gli italiani: Nicolò Ravano (15ª) e Nino Bertasio (10ª) sono al 37° posto con “-7”, Andrea Pavan (10ª) al 63° con “-3” e Renato Paratore, uno dei soli cinque concorrenti che sono giunti in club house, è 74° con 213 (70 67 76, par). Dopo il taglio di questa mattina sono rimasti in gara 74 giocatori che si contenderanno il montepremi di tre milioni di euro, raddoppiato rispetto allo scorso anno, così come la prima moneta salita da 250.000 a 500.000 euro.

Buche in uno – Dopo la prodezza dello scozzese Jamie McLeary, che nel secondo giro ha realizzato una “hole in one” alla buca 10 (par 3 di 194 yards, ferro 5), assicurandosi un’auto Mercedes Benz Classe C Cabrio 200d 4Matic Premium, del valore di circa 61.000 euro, messa in palio dal Major Sponsor Mercedes Benz Italia, ai partecipanti resta ancora la possibilità di ricevere un altro importante premio, sempre legato ad una “hole in one”: alla buca 7 (par 3, metri 181), sponsorizzata dal Terre dei Consoli Golf Club, c’è in palio un elegante appartamento all’interno del circolo.

 

I RISULTATI

73° Open d'Italia News