Come noto la R&A e la United States Golf Association (USGA) hanno introdotto nuove regole che sono entrate in vigore dal 1° gennaio 2016. Le novità, ovviamente, valgono anche per tutti i dilettanti.

Queste le quattro principali modifiche regolamentari:

Regola 18-2: Palla Ferma Mossa dal Giocatore, dal Partner, dal Caddie o dall’Equipaggiamento – La Regola 18-2b (palla che si muove dopo l’address) è stata eliminata. Questo sta a significare che quando una palla si muove dopo che il giocatore l’ha addressata, l’applicazione di una penalità secondo la Regola 18-2 si baserà unicamente sul fatto che il giocatore abbia causato il movimento della palla.

Eccezione alla Regola 6-6d: Punteggio errato a una buca – Questa nuova eccezione prevede che un concorrente non sia squalificato per aver riportato un punteggio di qualsiasi buca inferiore a quello effettivamente realizzato se ciò è dovuto al non aver incluso uno o più colpi di penalità in cui il concorrente era ignaro di essere incorso prima di aver consegnato lo score. Piuttosto, il concorrente incorre nella penalità prescritta dalla Regola applicabile e una penalità aggiuntiva di due colpi per ciascuna buca nella quale il concorrente ha commesso un’infrazione alla Regola 6-6d.

Regola 14-3 Dispositivi artificiali ed Equipaggiamento insolito e uso anomalo dell’Equipaggiamento – E’ stata introdotta una dichiarazione di principi per confermare ciò che guida le autorità competenti nel determinare se l’utilizzo di qualsiasi oggetto sia in infrazione alla Regola 14-3. Per chiarezza, il riferimento precedente a “uso insolito dell’equipaggiamento” è stato modificato in “uso anomalo dell’equipaggiamento”. La penalità per la prima infrazione di un giocatore alla Regola 14-3 durante un giro convenzionale è stata modificata dalla squalifica a perdita della buca in match play o due colpi in stroke play con l’applicazione della squalifica come penalità per una successiva infrazione della Regola.

Regola 14-1b: Ancorare il bastone – E’ introdotta una nuova Regola per proibire di ancorare il bastone, sia “direttamente”, sia mediante l’uso di un “punto di sostegno”, mentre si effettua un colpo.

TUTTI I DETTAGLI: CLICCA QUA

News

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.